Benevento


Secondo la leggenda, Benevento fu fondata dal mitico re greco Diomede, di ritorno dalla guerra di Troia. La città è nota anche per le "streghe" che qui si radunavano, intorno ad un noce, per celebrare i riti pagani longobardi. Di notevole valore storico ed artistico è l'Arco di Traiano, costruito tra il 144 ed il 117 d.C., ad un solo fornice, al cui interno sono dei rilievi che trattano della storia di Benevento. Il pannello settentrionale dell'arco rappresenta il sacrificio che Traiano aveva fatto per celebrare l'apertura della Via Appia che da Roma conduceva a Brindisi. Sul pannello meridionale, invece, i rilievi riprendono l'imperatore mentre distribuisce il pane ai bambini e ai cittadini poveri. I rilievi marmorei dei due fronti dell'arco celebrano altre importanti imprese traianee.

Altro monumento importante da vedere a Benevento è il Teatro Romano, del II secolo dopo Cristo, costruito durante il periodo di Adriano. Di questo edificio restano parte delle arcate, la cavea, l'orchestra e la scena. Restaurato di recente, il teatro poteva contenere 20.000 spettatori. Anche il Duomo è abbastanza interessante. La facciata del 1200 presenta 6 arcate e 3 portali. Il campanile, anch'esso risalente al 1200, reca dei marmi di epoca romana. La chiesa è a cinque navate e nella cripta sono conservati alcuni affreschi del 1300.

Molto originale è l'architettura della chiesa medievale di Santa Sofia, risalente all'ottavo secolo, e del Monastero delle Benedettine ad essa annesso. Bellissimo è anche il Chiostro romanico del XII secolo intorno al quale sorge il Museo del Sannio, creato nel 1873, dove sono conservati importanti reperti preistorici ed archeologici, ed oggetti di arte medievale e moderna. Nella sezione storica, contenuta all'interno della Rocca dei Rettori, vi è una ricca documentazione sulla civiltà sannitica che aveva dominato nella zona del Sannio. La Rocca dei Rettori, detta anche il Castello, fu eretta nel 1321 sul nucleo di un fortilizio longobardo, posto a difesa del Monastero delle Benedettine. Esso è costituito da un fabbricato a pianta ottagonale e da un edificio un po' più basso che in passato ospitava la Delegazione Apostolica. Di notevole interesse storico si rivelano le mura longobarde che cingevano la città, con la Porta Arsa, ed il Ponte del Leproso, un tipico ponte romano a schiena d'asino, costituito da 4 archi che scavalcano il fiume Sabato. Molto belle sono anche la Basilica di San Bartolomeo, del XVII secolo, dove sono custodite numerose opere d'arte e la Chiesa di San Domenico, in stile barocco, che conserva una bella pala del cinquecento.

S. Agata dei Goti

Situata alle falde del Monte Taburno, nella Valle del fiume Isclero, questa cittadina molto antica, ha avuto un nobile passato. Il suo nome deriva dai goti che, sconfitti dai bizantini, nella battaglia del Vesuvio del 553 d.C., si insediarono in questa cittadina che divenne, in seguito, un importante centro longobardo. Da visitare la Chiesa di Santa Menna, della fine dell'anno 1000, che conserva il portale originale romanico del portico, parti del pavimento a disegni geometrici del XII secolo, una lastra di sarcofago del VII secolo che costituisce parte dell'altare maggiore ed alcuni affreschi parietali del XIV secolo. Da vedere sono anche la Chiesa dell'Annunziata, del XIII secolo, di aspetto gotico, con gli interni ricchi di antichi affreschi, e la Chiesa di San Francesco, dove è degna di nota la scultura che ritrae il conte Ludovico Artus. Di pregevole valore artistico è il Duomo, costruito prima dell'anno 1000, dove sono custodite alcune tele settecentesche ed un importante altorilievo marmoreo del XVIII secolo che rappresenta la Sacra Famiglia. Le pareti della cripta conservano degli affreschi trecenteschi.

Montesarchio

Principale centro sannita, posto alle falde del monte Taburno, è dominato dal Castello del XV secolo, con le sue torri e bastioni, dove furono rinchiusi, durante il periodo borbonico, numerosi patrioti napoletani.

Airola

Più volte saccheggiata nel corso della sua storia, questa cittadina posta all'inizio della Valle Gaudina, fu definita "città regia" da Carlo III di Borbone in segno di gratitudine alla popolazione che aveva acconsentito all'utilizzo delle acque del Fizzo per alimentare le cascate della Reggia di Caserta. Molto bella è la Chiesa dell'Annunciata, del XVI secolo, che presenta un elegante campanile ed una bella facciata, rifatta dal Vanvitelli nel 1700. Degne di note sono anche la Chiesa di Regina Coeli, che conserva dei dipinti del 1600 e la Chiesa di San Gabriele di Monteoliveto, con numerosi stucchi e dipinti moderni.

Cerreto Sannita

In questa cittadina vi è una tenuta borbonica, degna di nota, con un bellissimo giardino. La cittadina è anche nota per una preziosa tradizione artigiana di ceramica.

San Lorenzo Maggiore L'abitato di San Lorenzo Maggiore è molto suggestivo, con il suo borgo antico adagiato su un costone a strapiombo su Largo Cloache. Di fronte all'abitato si erge la bella Chiesa di San Lorenzo Martire, in cui è conservata una bella pala d'altare del 1700. La chiesa a croce latina con al centro una cupola ottagonale, è decorata con stucchi ed affreschi dell'ottocento. Da vedere anche la Chiesa del Santissimo nome di Dio, della seconda metà del XVI secolo, in cui sono custodite delle acquasantiere di notevole pregio scultoreo.

Guardia Sanframondi

Al Museo di Guardia Sanframondi, sono custoditi oggetti religiosi, statue e pitture. Il Santuario dell'Assunta, presenta due dipinti di Marcantonio d'Onofrio ed una statua di legno della Madonna dell'Assunta, risalnte al secolo nono.

Telese

Cittadina nota per le sue Terme di acque sulfuree, dista circa due chilometri dalleRovine di Telesia, l'antica città sannitica, racchiusa da mura di cinta in buono stato, in cui sono visibili i resti del teatro, le terme ed il circo.

Faicchio

Il Castello Ducale di Faicchio fu eretto nel 1400 ed attualmente ospita un albergo e l'Università di Studi Turistici.

Se provieni da un motore di ricerca vai alla Home page altrimenti Torna su o vai alla pagina della Campania

© 2002-2016 Maria Sannino Tutti i diritti riservati

Ricerca personalizzata